Il blog degli ecorisparmiatori: far convivere l'ambiente e il portafogli. Consigli pratici per risparmiare e difendere la natura, il clima e la nostra salute

domenica 30 maggio 2010

Pane: se non lo butti, risparmi

Milano butta ogni giorno nella spazzatura 180 quintali di pane.
Secondo Coldiretti, ogni famiglia butta nella spazzatura ogni anno cibo per 500 euro di valore.
Solo nelle feste natalizie buttiamo in media 50 euro di cibo, dicono i consumatori dell'Adoc. L'elenco potrebbe continuare.

Le considerazioni etiche le lascio a voi. Una volta si diceva (ma mi piace pensare che sia ancora così) che buttare il pane è un peccato.
Voglio però sottolineare che il cibo che buttiamo non solo ci costa ma finisce anche per inquinare, visto che in tantissimi comuni italiani non c'è ancora la raccolta differenziata con il sacchetto per l'organico o umido che dir si voglia. Il pane vecchio, quindi, finisce negli inceneritori e così ci fa anche ammalare di tumore!
Per questo riutilizzare gli avanzi di cibo, cucinare scarti e piccole porzioni scoperte in un angolo del frigo è un gesto di civiltà, di rispetto per l'ambiente e anche di risparmio.

Cominciamo proprio dal pane.
Mi limito solo a qualche esempio: prossimamente torneremo con altre ricette e consigli legati al pane.

  • Pane grattato: fai a pezzetti il pane prima che sia troppo secco, fallo seccare bene in una busta di carta e poi passalo al mixer. Il pane grattato lo usi in tanti modi: per addensare una salsa, per friggere, per aggiungerlo all'impasto delle polpette ecc.
  • Bruschetta: fai a fette il pane, passalo al forno e condiscilo con tutta la fantasia possibile. Oltre alla bruschetta, c'è anche la possibilità di fare degli ottimi crostini da pizzeria, ad esempio con mozzarella e acciughe.
  • Minestroni e minestre: fai il pane a pezzetti e passalo al forno oppure in padella con un goccio d'olio. Puoi anche aromatizzare il pane con aglio o rosmarino. Questi mini-crostini li servirai con le tue minestre ma anche con delle salse come stuzzichini.
  • Acquacotta: tipica minestra della Maremma a base di pane. Può prevedere anche l'aggiunta di un uovo, oltre alle verdure, e così diventa un vero piatto unico.
  • Zuppa di pesce: in tante ricette, come la zuppa alla civitavecchiese, il pane è indispensabile. Trovi qui una buona ricetta di zuppa di pesce.

Con il pane si fanno anche ottimi dolci e torte: ne parleremo in un prossimo articolo.

E tu, hai delle ricette in cui si possa riutilizzare il pane avanzato? Scrivile nei commenti.

2 commenti:

liscalisca ha detto...

Ciao sono Lisa, l'autrice del blog Ecocucina. Complimenti per il tuo. Belli i consigli. Ti seguirò.
A presto

Lisa
www.ecocucina.org

Pier Francesco ha detto...

Grazie Lisa! Prossimamente segnalerò ai nostri lettori il tuo Ecocucina.
un saluto
Pier Francesco

Print Friendly